Grafici

Modelli

Modelli

  • Fuoco batterico
  • Parassiti SOPRA

Oidio

Oidium sur feuilleOidium sur grappeOidium sur grappe avec grains éclatés

L’oidio, causato da Erysiphe necator, è una delle principali malattie della vite in Svizzera, in particolare in Vallese e nel Lavaux. Questa malattia, se insufficientemente controllata può avere un importante impatto negativo sulla quantità e la qualità del raccolto. La protezione del vigneto svizzero contro l’oidio necessita di un numero di trattamenti variabile da 3 a 10 a dipendenza del fungicida, delle regioni e delle condizioni climatiche dell’anno.
Nell’ambito di una viticoltura ragionata, l’utilizzo di strumenti d’aiuto alla decisione che permettono di modellizzare lo sviluppo di un patogeno rappresentano una delle possibili vie per meglio gestire la lotta e limitare l’uso di fungicidi. Il modello di VitiMeteo-Oidio sviluppato congiuntamente da Agroscope Changins-Wädenswil e il Weinbauinstitut di Friburgo in Brisgovia (D) sulla base del modello tedesco OiDiag (W. Kast), costituisce uno strumento prezioso per prevedere il rischio di oidio. VitiMeteo-Oidio integra due parametri per calcolare un indice di rischio: la sensibilità specifica allo stadio di sviluppo fenologico della vite e le condizioni meteorologiche più o meno favorevoli allo sviluppo del patogeno. La strategia legata al modello è di proteggere rigorosamente la vite quando essa è molto sensibile e quando le condizioni meteorologiche sono favorevoli allo sviluppo dell’oidio.
Il modello VitiMeteo-Oidio deve essere utilizzato seguendo rigorosamente la strategia a lui connesso. L’indice oidio informa sul rischio oidio e non determina degli episodi d’infezione effettivi. Le indicazioni del modello sono valide solo per le parcelle sane, in caso di presenza della malattia gli intervalli tra i trattamenti non devono essere in nessun caso allungati.